Racconti

1...5678910

Parigi - Brest - Parigi 2011

Una “tappa” di 1250km, con 10000mt di dislivello, passando per una regione d'Europa nota per il tempo molto variabile e piovoso ed i forti venti. Questa in sintesi la Paris-Brest-Paris. La più antica manifestazione ciclistica che si disputi ancora oggi. Anche se all'inizio era una gara vera e propria ed ora è una non-competitiva. Una “randonnée” come la chiamano i Francesi. La regina delle Randonnée che si disputa ogni 4 anni e quella del 2011 è stata la mia prima Parigi Brest Parigi.

La voglia di scoprire questo bellissimo sport sotto altre forme che non fossero le solite “granfondo”, mi ha portato ad affrontare con tre amici del Team GLD quella che per me è stata una fantastica avventura. Sensazioni indescrivibili, vissute giorno e notte per ben 63 ore in compagnia ed in solitaria, momenti belli e altri più concitati e nervosi ma comunque tutti speciali ed indimenticabili.                 
Pedalare tra paesaggi stupendi sostenuto da migliaia di persone; ad ogni ora del giorno e della notte si poteva udire il loro incoraggiamento “Bonne Route”,… quante volte l'ho sentito! L'entusiasmo dei bambini, in fila per ore ai bordi delle strade e la loro soddisfazione quando ti fermavi per farti riempire le borracce: sensazioni forti di un ciclismo d'altri tempi.

Mettere alla prova il proprio fisico, il cervello ed il  cuore per un obiettivo che non ti inventi, ma che prepari fisicamente e mentalmente per  mesi. Un'esperienza da ripetere e da consigliare a tutti coloro che vogliono mettersi in gioco scoprendo un po'di più i propri limiti.

Cara Paris-Brest-Paris, arrivederci al 2015

AUTORE: Aris Quadri


1...5678910